Mostre itineranti

Enfants juifs réfugiés à Izieu

Mostre itineranti

La Casa ha realizzato, da sola o in collaborazione, diverse mostre itineranti su tematiche legate alla storia della colonia di Izieu.

Le mostre sono messe liberamente a disposizione di istituti scolastici, centri culturali, musei, biblioteche, ecc., in funzione delle disponibilità.
Il prestito è gratuito ma il trasporto e l’assicurazione sono a carico del destinatario.

Contatto: Kathel Houzé
Tel. +33 (0)4 79 87 26 37
khouze@memorializieu.eu

La colonie d’Izieu, mai 1943-6 avril 1944 (Maison d’Izieu)

• La colonia di Izieu, maggio 1943-aprile 1944
Fotografie degli archivi della Maison d’Izieu

Le 40 fotografie che compongono la mostra provengono dagli archivi della Maison d’Izieu e da fondi privati di proprietà di testimoni o protagonisti della vicenda. La maggior parte sono state scattate durante l’estate 1943 e sette fotografie sono state fatte il 26 marzo 1944, ovvero dodici giorni prima della retata. Tra i bambini fotografati si riconoscono alcuni di quelli che furono catturati il 6 aprile 1944, ma anche quelli che alla Maison d’Izieu chiamiamo “gli ex bambini”, che hanno lasciato la colonia prima della retata.
Le fotografie ripercorrono la vita quotidiana e mostrano l’apparente incoscienza di una normale colonia: foto di gruppo, rappresentazioni teatrali, giochi nei prati, momenti di vita domestica, toilette, bucato, distribuzione della posta, ecc.

 

40 stampe fotografiche su carta baritata, dimensioni 40 cm x 50 cm, con legenda, non incorniciate, cornice a cura del destinatario
valore assicurato: 110 euro per copia, ossia 4.400 euro per 10 copie
1 collo, scatola in cartone 45 x 55 x 6 cm, peso 4 kg
Il numero di cliché può essere modulato secondo le possibilità di esposizione del destinatario.

Mannheim - Izieu - Auschwitz

• Mannheim – Izieu – Auschwitz

Tra il centinaio di bambini ebrei ospitati alla colonia di Izieu tra maggio 1943 ed il 6 aprile 1944 molti provenivano dalla Germania. Quattro dei bambini che furono catturati erano originari di Mannheim.
Nel 2001-2002, nell’ambito di uno scambio franco-tedesco, alcuni studenti liceali di Mannheim e Lione, su iniziativa della Maison d’Izieu e con il patrocinio degli Archivi della Città di Mannheim, hanno condotto una ricerca storica sulle tracce di questi quattro bambini.
La mostra bilingue realizzata nel 2003 è la concretizzazione del lavoro collettivo e segue il cammino di Sami Adelsheimer, Max Leiner, Fritz Loebmann e Otto Wertheimer, piccoli ebrei tedeschi che all’epoca avevano cinque-sei anni, originari di Mannheim, espulsi dalla Germania e deportati in Francia.

 

21 pannelli bilingue francese-tedesco, a colori, plastificati, fronte/retro, dotati di occhielli in alto e in basso, suddivisi come segue:
15 pannelli 0,90 x 1,20 m e 6 pannelli 0,45 x 1,20 m
prevedere 18 m di affissione lineare
valore assicurato: 3.000 euro
1 collo, tubo diam. 103 cm x 25 cm, peso 17 kg

1945, ouverture des camps

• 1945 – Apertura dei campi

La mostra, presentata in occasione del cinquantesimo anniversario della liberazione dei campi e ideata da Anne Grynberg, richiama i seguenti temi: Campi di concentramento, campi di sterminio, differenze – Chi sapeva? – Il ritorno dei deportati, la vita dopo – Questioni di memoria.
Fotografie di archivio, carte, articoli di stampa, testimonianze e disegni illustrano i testi storici di ogni sequenza.

 

10 pannelli a colori, plastificati, fronte/retro, dotati di due occhielli in alto e in basso:
– 1 manifesto titolo 0,45 x 1,23 m
– 8 manifesti 0,90 x 1,23 m
– 1 manifesto 0,45 x 1,23 m
valore assicurato: 1.500 euro
1 collo, tubo diam. 100 cm x 16 cm, peso 7 kg

Les enfants juifs de la Villa Emma à Nonantola

• I bambini ebrei di Villa Emma a Nonantola (1942-1943)

La mostra bilingue (francese e italiano) ripercorre la storia di Villa Emma a Nonantola (Italia) e del percorso dei bambini ebrei originari della Germania e dell’Europa dell’Est che, per sfuggire alle persecuzioni naziste ed antisemite, vi furono accolti dal 1942 al 1943. Nascosti dagli abitanti di Nonantola all’arrivo delle truppe tedesche nel settembre 1943, riuscirono a passare in Svizzera e la maggior parte di loro raggiunse la Palestina.

 

12 pannelli rigidi con quattro occhielli, uno per angolo, 80 cm x 100 cm
valore assicurato: 2.200 euro
1 collo, cassa in legno 10 cm x 86 cm x 113 cm, peso 30 kg

januszKorczak

• Janusz Korczak, educatore e umanista, di fronte alla Shoah

Janusz Korczak (1878-1942), educatore e pediatra ebreo polacco, era conosciuto in Polonia e altrove in Europa prima della guerra per le sue idee innovative in materia di educazione e rispetto del bambino.
La mostra ne ritraccia il percorso e la vita presentandone il pensiero.
È stata ideata e prodotta dal museo israeliano di Lohamei Haghetaot – Yad Layeled (Casa dei combattenti del ghetto – Museo-memoriale dei bambini).
La mostra è accompagnata da un kit pedagogico.

 

20 pannelli 47 cm (h) x 66 cm (l) in PVC rigido (spessore 1 mm)
affissione con ganci a S – circa 15 m lineari
valore assicurato: 1.500 euro
1 collo, cassa in legno 16 x 70 x 87 cm, peso 25 kg

Si je t’oublie...

• Se ti dimentico …
Foto di Luc Mary-Rabine
Testi di Viviane Rabine

Gli autori interrogano i siti della deportazione oggi. Che luoghi di memoria sono? Cosa ci dicono della nostra storia e del nostro presente?
« Luc Mary-Rabine fotografa le tracce materiali del cancro nazista, dell’ideologia che elimina l’altro proprio perché è “altro”: malato mentale, resistente, ebreo, franco-massone, zingaro, russo.
Viviane Rabine parla delle cicatrici soggettive di un essere che è nato quando tutto era finito, di un essere che non è vittima.
“Se ti dimentico …” è uno sguardo portato dalle generazioni nate dopo la Seconda Guerra mondiale, quando tutto è scritto, quando non si può più fare niente per evitare ciò che è avvenuto, quando non si può fare altro che guardare, o dire … “se ti dimentico …” »
(presentazione del catalogo della mostra pubblicato dalle Edizioni Luce Wilquin)

91 tirature originali dette « vintage » su carta baritata 30 x 30, incorniciate in legno nero, sotto vetro 50 x 40 cm
15 fotografie su carta baritata 96 x 92 (incollate su alluminio in « cornice expo » che riproducono delle fotografie delle copie incorniciate)
testi di Viviane Rabine, forniti in forma di file .pdf, da stampare
valore assicurato totale: (400 euro x 91) + (2.500 euro x 15) = 73.900 euro
5 casse in legno, peso totale 330 kg: 1 cassa da 90 kg (h 104, l 54, L 95) e 4 casse da 60 kg (h 61, l 46, L 71)
È possibile modulare la mostra in funzione delle possibilità di affissione.