Creazione

Maison d’Izieu, fenêtre de la Maison, détail (MV)
Maison d’Izieu, façade, détail
Maison d’Izieu, terrasse, détail (MGG)

Creazione

Nel 1987 il processo a Klaus Barbie a Lione permette a numerosi protagonisti storici della colonia di Izieu di ritrovarsi più di quarant’anni dopo i fatti: Sabine Zlatin, fondatrice della colonia nel 1943, Pierre-Marcel Wiltzer, ex vice prefetto di Belley, Gabrielle Perrier in Tardy, istitutrice alla colonia, Léon Reifman, medico, Paulette Pallarés, che aiutò gli educatori durante l’estate1943, ed alcuni di coloro che, bambini, furono ospitati nella colonia (Paul Niedermann, Samuel Pintel, Hélène, Bernard e Adolphe Waysenson, ecc.) o le loro famiglie (Fortunée Benguigui, Alexandre e Ita-Rose Halaubrenner ecc.).

L’associazione del « Museo memoriale dei bambini di Izieu » è stata creata ufficialmente il 4 marzo 1988.
Il primo consiglio di amministrazione vede riuniti in particolare, insieme a Sabine Zlatin e Pierre-Marcel Wiltzer, eletti locali e rappresentanti dello Stato, dell’Ufficio Nazionale degli Ex Combattenti e Vittime di Guerra nonché il Consiglio Rappresentativo delle Istituzioni ebraiche di Francia.
L’associazione si fissa l’obiettivo di aprire sul sito di Izieu un memoriale con vocazione pedagogica.

Nel luglio 1990, grazie ad una sottoscrizione nazionale, l’associazione acquisisce la casa che ospitò la colonia.

Il presidente della Repubblica, François Mitterrand, inserisce nel programma delle Grandi Opere il progetto di un museo dedicato ai bambini di Izieu.

Il comitato scientifico è incaricato di definirne gli orientamenti ed i contenuti museografici
e comprende:

  • Pierre Birnbaum, storico,
  • Bernard Comte, storico,
  • Philippe Joutard, rettore delle università,
  • Robert Mériaudeau, geografo,
  • Pierre Nora, storico,
  • Henri Rousso, storico,
  • Pierre Truche, procuratore della Repubblica,
  • Hélène Waysbord, ispettrice generale dell’Educazione Nazionale.

La storica Anne Grynberg è incaricata di progettare e redigere il percorso dell’esposizione permanente.

Il 24 aprile 1994 il presidente della Repubblica, François Mitterrand, inaugura il « Museo memoriale dei bambini di Izieu ». Dal 2000 l’associazione è denominata « Associazione della Maison d’Izieu, memoriale dei bambini ebrei sterminati ».